22 June, 2021 | IlSoftware.it - https://www.ilsoftware.it/

Come funzionano hard disk e SSD SED, Self-Encrypting Drive

A differenza della crittografia del disco basata sul software, DEK non passa mai per la memoria RAM del sistema host dalla quale potrebbe essere recuperata usando un attacco di vario tipo (ad esempio un cold boot attack). Vale la pena comunque rimarcare come di recente la sicurezza offerta da una soluzione software come VeraCrypt sia stata riconosciuta e certificata da un soggetto terzo come ElcomSoft.

3 June, 2021 | IlSoftware.it - https://www.ilsoftware.it/

VeraCrypt: quanto è sicuro e quali sono i suoi punti deboli

ElcomSoft certifica la sicurezza di una soluzione per creare volumi cifrati e crittografare intere unità disco, compresa quella di sistema. L'unico punto debole resta l'On-the-fly encryption ma soltanto in situazioni molto specifiche.

2 December, 2017 | Macitynet.it - https://www.macitynet.it/

Meno sicurezza con iOS 11 sui backup crittografati

Al di là di ciò che viene memorizzato nel dispositivo, spiega elcomsoft, maggiori informazioni si possono ottenere da un backup iOS crittografato. E’ questo backup, ad esempio, che contiene i dati del portachiavi, e che consentirebbe di accedere facilmente a qualsiasi account utilizzato sul device.

1 December, 2017 | iPhoneItalia - http://www.iphoneitalia.com/

Per ElcomSoft, iOS 11 rende meno sicuri iPhone e iPad

Secondo ElcomSoft, le modifiche apportate da Apple alle modalità di protezione dei backup crittografati su iOS 11 rendono iPhone e iPad più vulnerabili a determinati tipi di attacchi. Ecco i dettagli.

18 December, 2014 | iSpazio - http://www.ispazio.net/

Phone Breaker ora può rendere permanente l’hacking di un Apple ID con l’accesso ai contenuti iCloud

Elcomsoft ha aggiornato il proprio software Phone Breaker che adesso rende più semplice l’hackeraggio del proprio Apple ID al fine di rubare i dati contenuti in iCloud, perfino con il sistema a doppia autenticazione realizzato da Apple.

18 December, 2014 | iPhoneItalia - http://www.iphoneitalia.com/

Violare iCloud è ora più facile grazie a Elcomsoft

Elcomsoft ha da poco aggiornato il software Phone Breaker, permettendo a eventuali malintenzionati di bypassare il sistema di autenticazione a due fattori realizzato da Apple per proteggere iCloud.

11 March, 2014 | Melablog.it - http://www.melablog.it/post/62533/la-verifica-in-due-passaggi-di-apple-arriva-anche-in-italia-2

La verifica in due passaggi di Apple arriva anche in Italia

Sono debolezza evidenziate da ElcomSoft in un recente studio pubblicato sul blog aziendale. Non è ancora il momento dell’isteria di massa, ma prima o poi a Cupertino dovranno prendere di petto la questione: Nell’implementazione corrente, l’autenticazione a doppia fase di Apple non impedisce agli altri di ripristinare un backup iOS su un nuovo dispositivo non fidato. In più, e questo è perfino più grave, l’implementazione di Apple non si applica ai backup iCloud, il che consente a chiunque in possesso dello User ID e della password di accedere alle informazioni conservate su iCloud. È una verifica che si può fare facilmente: effettuate il login sul vostro account iCloud, e avrete accesso a tutte le informazioni conservate lì senza che venga richiesto alcun altro dettaglio. È opinione di ElcomSoft che non sia questa l’implementazione migliore dal punto di vista della sicurezza. iCloud è stato compromesso in passato, e lo sarà ancora in futuro.

21 May, 2012 | Melablog - http://www.melablog.it/

ElcomSoft, analisi forense del backup online di iCloud

ElcomSoft, un noto produttore russo di software d’analisi forense, ha recentemente annunciato l’ultima versione di Phone Password Breaker, un’applicazione in grado di accedere facilmente ai backup online di iCloud, in modo anonimo e soprattutto senza che l’utente ne venga a conoscenza.

19 May, 2012 | iPaddisti - http://www.ipaddisti.it/

ElcomSoft ora supera anche la protezione di iCloud

Circa un anno fa la ElcomSoft presentò un toolkit che permetteva di accedere a tutti gli account iOS 4.0: tale funzione veniva, ovviamente, concessa soltanto alle istituzioni e alle forze dell’ordine, alle quali viene dato il potere di superare le barriere di sicurezza e invadere la privacy di possibili. Oggi la stessa azienda russa ha presentato uno strumento aggiornato per accedere agli account e ai documenti memorizzati su iCloud: inserendo ID Apple e password sarà possibile accedere anche fisicamente al computer o al dispositivo iOS che sta utilizzando l’utente, così da poter essere controllato in qualsiasi momento.